Finalità e obiettivi statutari


Art. 5 - L'Associazione ha per scopo lo studio, l'organizzazione e la gestione di ogni iniziativa a favore di disadattati, emarginati, handicappati e altre persone, minori o no, con particolari bisogni.

In particolare si propone:

A) La promozione di scambi di idee e di esperienze fra genitori, educatori, operatori sociali e sanitari, gruppi di volontariato al fine del reciproco aiuto ed aggiornamento sui problemi degli handicappati, del loro recupero e della loro integrazione sociale.

B) La sensibilizzazione sui problemi del disadattamento e della emarginazione sociale mediante:

  • l'utilizzo dei mezzi di comunicazione sociale;
  • la promozione di incontri di studio;
  • la partecipazione alla vita della scuola, del mondo del lavoro, delle strutture sindacali e politiche in tutte le loro espressioni;
  • la partecipazione attiva al dibattito culturale.

C) L 'inserimento e la collaborazione con gli Enti pubblici territoriali e con gli organismi di base previsti dalla legislazione nazionale e regionale.

D) Il collegamento e la collaborazione, l'adesione ad associazioni affini ( nello specifico l'adesione al Mo.V.I. - movimento di volontariato italiano-).

E) L'attuazione di iniziative di ordine culturale, sociale, ricreativo, sanitario, religioso a vantaggio delle comunità territoriali.

F) La creazione il sostegno di centri di accoglienza di gruppi di lavoro e di altre iniziative in risposta ai bisogni evidenziati.

G) La diffusione dello spirito e del costume del volontariato come espressione di solidarietà e condivisione.

H)L'offerta di occasioni e strumento per la formazione permanente e la qualificazione dei volontari e di altri operatori.